Il santuario di Montevergine con cripta bizantina a Palmariggi

Il santuario di Montevergine con cripta bizantina a Palmariggi

Il Santuario di Montevergine sorge su una collinetta, appena fuori Palmariggi, piccolo paese situato nel Salento centro-orientale distante circa 36 km da Lecce.

L’origine del Santuario e il culto per la Beata Maria di Montevergine, si deve all’apparizione della Madonna ad un pastorello che aveva perso il suo coltellino mentre stava intagliando un ramoscello. Il piccolo, cercando tra i rovi il coltellino smarrito, vide apparire una Signora bellissima che, porgendogli il coltello, lo invitò a tornare al paese per riferire al Parroco di accorrere sul posto con tutto il popolo. Giunti sul luogo indicato dal pastorello, cominciarono a spostare i rovi e a scavare per allargare la buca, fino a giungere, con molta fatica, alla porta di ingresso di una grotta. Si trattava di una cripta ipogea bizantina, nel cui lato orientale, vi era un altare, sopra al quale si trovava un affresco con l’immagine della Beatissima Vergine a mezzo busto con il Bambino Gesù fra le braccia.

Sparsasi la voce dell’apparizione della Madonna, con le offerte votive dei fedeli, sulla cripta venne eretta una cappella, per rendere onore alla Vergine. Fu così che il luogo prese originariamente il nome di Monte della Vergine per poi assumere l’attuale nome di Montevergine. Dopo parecchi anni, la chiesetta costruita crollò e nel 1703, sulle rovine di questa, venne edificato l’attuale tempio, terminato nel 1707 e dedicato alla Vergine Maria Assunta in cielo.

La chiesa presenta una semplice facciata edificata in pietra leccese ed é ad una sola navata fasciata da un sontuoso cornicione a tre ordini, architettonicamente intagliato. L’interno della chiesa ospita un bellissimo altare maggiore in stile barocco, finemente lavorato, decorato da uno stemma gentilizio. Il tempio poggia sulla cripta bizantina dove è possibile accedere tramite delle scale. Qui è conservato un affresco in stile bizantino della Gran Madre di Gesù. Del 1834 è invece la statua in cartapesta della Madonna di Montevergine, raffigurata seduta su un monte con in braccio Gesù Bambino.

Il Santuario di Montevergine, immerso nella pace e nel fresco di una folta pineta, è meta ininterrotta di pellegrinaggi da tutto il Salento. Da questa altura si può anche ammirare un suggestivo spettacolo ed il mare di Otranto, che dista solo 8 kilometri da Palmariggi.

Se la vostra meta quest’anno è Otranto, visitate la nostra sezioni di residence, villaggi e B&B della zona.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *