La Posidonia, importante risorsa marina per il litorale di Ugento

La Posidonia, importante risorsa marina per il litorale di Ugento

Ugento e la sua marina più importante, Torre San Giovanni, sono sempre oggetto di discussione quando si organizzano convegni e appuntamenti per parlare della sensibilizzazione ambientale lungo il litorale sabbioso. Questa zona, infatti, è importante per la presenza di un grande Parco Naturale Regionale “Litorale di Ugento“, per la natura fitta che circonda il mare e per il ruolo ecologico che assume la posidonia oceanica.

La Posidonia oceanica è una pianta acquatica, propria del Mar Mediterraneo. Ha caratteristiche simili alle piante terrestri, ha radici, un fusto rizomatoso e foglie lunghe fino ad un metro e unite in ciuffi di 6-7. Fiorisce in autunno e in primavera produce frutti galleggianti volgarmente chiamati “olive di mare”.

Le foglie che frequentemente perde sono trasportate dalle correnti e dalle mareggiate in prossimità degli arenili. Lungo il litorale Sud di Torre San Giovanni di Ugento per circa due km in direzione Torre Mozza, si verificano annualmente consistenti spiaggiamenti di foglie di Posidonia oceanica, formando strutture alte anche un metro denominate “banquettes”.

Tali formazioni hanno il merito di rallentare l’azione del moto ondoso sulla spiaggia favorendone anche l’estensione. Inoltre, la loro decomposizione permette il rilascio di importanti nutrienti per la fauna ittica, in mare, e per la vegetazione dunale sulle spiagge.

Sulle spiagge di Ugento è facile incontrare frammenti e filamenti color marrone di sostanza vegetale ormai secca. Sul bagnasciuga e nei primi metri di acqua si osservano delle macchie nerastre che sembrano sporcare e rovinare le acque cristalline. Spesso tali foglie vengono considerate  come un rifiuto o comunque come un elemento sgradevole ma in realtà si dovrebbe valorizzare, sempre di più, l’importante ruolo di queste foglie per il mantenimento dei naturali processi fisici ed ecologici che regolano la morfologia della costa. Liberando grandi quantità di ossigeno nell’ambiente acquatico a tal punto da rappresentare il “polmone verde” del nostro mare.

Il Centro di Educazione AmbientalePosidonia”, è stato costituito nel settembre 2005 proprio per questo motivo. E’ composto da giovani professionalità con competenze ed esperienze nel campo della consulenza, tutela ed educazione ambientale. È impegnato nella promozione e valorizzazione del territorio e di varie attività attinenti:

– informazione e sensibilizzazione sul tema della raccolta differenziata, in collaborazione con il Comune di Ugento;

– educazione ambientale nelle scuole primarie e secondarie;

– attività escursionistiche e visite guidate;

– informazione e sensibilizzazione per l’istituzione del Parco Naturale “Litorale di Ugento”, mediante convegni ed iniziative varie (concorsi fotografici, estemporanee di pittura, gazebo informativi, ecc.);

– promozione e valorizzazione dell’Olio d’oliva e delle tipicità locali attraverso l’organizzazione di corsi professionali per Assaggiatore di Olio e rassegne in tema in collaborazione con Olea (Organizzazione Laboratorio – Esperti Assaggiatori  – Pesaro);

– consulenza ambientale per Enti pubblici e privati;

– monitoraggio ambientale;

– organizzazione di eventi.

La Posidonia è una risorsa di fondamentale importanza per la vita dell’ambiente marino e non dovrebbe essere vista come un elemento di disturbo ma come una salvezza e una speranza per il mare salentino.

Alcune proposte di soggiorno nel Salento ad Ugento, Torre San Giovanni, Torre Mozza e Lido Marini.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *