La macchia mediterranea presente sulle coste del Salento

La macchia mediterranea presente sulle coste del Salento

Il paesaggio rurale del Salento è caratterizzato dalla macchia mediterranea, una distesa di arbusti e piante aromatiche che si adattano alla terra carsica.

Il nome “macchia” deriva dalla disposizione degli arbusti, che non si dispongono in modo uniforme sul terreno ma, appunto, a macchie. Essa è costituita da sempreverdi di modesta altezza (alta macchia) e piccola altezza (bassa macchia, cioè quel tipo di macchia caratterizzata da vegetazione aperta ad erbe e piccoli arbusti su suoli generalmente calcarei).

La macchia mediterranea è classificata tra quelle formazioni vegetali di tipo derivato e non originario perché è il risultato della trasformazione del paesaggio, ad opera dell’uomo nel corso degli anni attraverso incendi e disboscamenti, della originaria foresta mediterranea, caratterizzata soprattutto da lecci ed olivastri.

La foresta mediterranea originaria è stata quindi gradualmente sostituita da altre associazioni arbustive come mirti, lentischi, corbezzoli, allori; questi sono accompagnati da erbe aromatiche come la menta, rosmarino, lavanda, timo, ecc.

La macchia che si estende lungo il territorio salentino è classificata come “macchia alta”, per la presenza di specie arbustive come l’erica, il corbezzolo, con i suoi frutti rossi e globosi, e il leccio, che caratterizza gran parte dei nostri boschi. Esso si presenta come una chioma abbastanza fitta, ampia ed ovale e può assumere sia una conformazione arborea che cespugliosa. I suoi frutti sono le ghiande, facilmente reperibili durante il periodo invernale.

Il sottobosco, invece, è ricco di specie arbustive molto profumate come ad esempio il mirto, con le sue caratteristiche bacche nero-violacee usate per preparare marmellate e liquori e la pianta del cappero, i cui boccioli dei fiori, quando sono ancora piccoli, vengono conservati sott’ olio o aceto ed usati per condire numerose pietanze.

Percorrendo i sentieri degli ambienti rocciosi si incontrano anche gli arbusti aromatici per eccellenza tra cui il rosmarino, il timo, l’origano, il finocchio selvatico, l’alloro e la menta. Si potrà altresì scovare e raccogliere un gustoso frutto: la mora.

Durante la vostra vacanza nel Salento potrete ammirare la macchia mediterranea con delle sorprese che vi lasceranno a bocca aperta quando scoprirete la bellezza e la naturalezza della piante che ne fanno parte.

Alcuni consigli per il tuo soggiorno in B&B, Case Vacanza, Hotel, Villaggi e Ville con Piscina sparsi sul territorio salentino.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *