Il porticciolo di Porto Cesareo, importante scalo turistico del Salento

Il porticciolo di Porto Cesareo, importante scalo turistico del Salento

Porto Cesareo è una delle mete turistiche più ambite del Salento, grazie al suo splendido mare, alle bellezze naturali e storiche e alle strutture ricettive adatte per ogni esigenza. Questa località è scelta anche da molti personaggi del mondo dello spettacolo, che qui amano trascorrere i loro periodi di tranquillità.

Importante per l’economia di questo territorio è il porto, un’insenatura naturale riparata dai venti che soffiano da Sud da una striscia di terra chiamata “Penisola La Strega”. Il fondale del porto è sabbioso e la sua profondità va da 80 centimetri a 2 metri in banchina e da un metro a due metri nel porto. A servizio dei naviganti vi sono quattro banchine e uno scalo d’alaggio; i posti barca sono oltre 300.

I diportisti possono ormeggiare le loro barche all’interno della Rada di Levante, dove è operativo un punto di ormeggio da 220 posti barca chiamato “Pontili Durante”, con pontili galleggianti. Nei pressi dell’insenatura “La Strega”, poi, ci sono altri 110 posti barca, per una lunghezza di circa 11 metri. Altri pontili galleggianti sono presenti sulla riviera di ponente.

Il porto offre diversi servizi, tra cui il distributore di benzina, prese acqua e prese corrente, illuminazione delle banchine, gru mobile, travel lift, riparazioni meccaniche, elettriche ed elettroniche, riparazione scafi, servizio di guardiania, ormeggiatori, sommozzatori, meteo, parcheggio e servizi igienici.

La località di Porto Cesareo, che vanta circa 17 chilometri di spiaggia e vari isolotti immersi nel mare cristallino, tra cui l’Isola dei Conigli, era conosciuta e fiorente già in epoca romana, quando il suo nome era Portus Sasinae. Nei secoli passati il suo porto è stato un importante scalo commerciale; la presenza di antichi popoli in zona è testimoniata dai tanti ritrovamenti archeologici che si sono susseguiti nel corso dei decenni.

A causa dei continui attacchi dei pirati, la località attraversò un momento buio, ma si riprese intorno all’anno Mille, grazie anche alla presenza di alcuni monaci basiliani, che qui costruirono un’abbazia, utilizzata fino al XV secolo. Con il passaggio agli Orsini Del Balzo e agli Acquaviva, Porto Cesareo si sviluppò come porto per il commercio, soprattutto di olio e grano.

Come dicevamo, Porto Cesareo è una delle località più gettonate dai vacanzieri di tutta Italia. Vi consigliamo alcune strutture ricettive dove potrete trascorrere la vostra vacanza all’insegna di mare, divertimento e movida, e da dove sarà agevole spostarvi per visitare altre località del Salento quali Gallipoli, Nardò, Lecce.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *