La Chiesa Madre nel cuore del borgo antico di Alessano

La Chiesa Madre nel cuore del borgo antico di Alessano

Nel centro storico di Alessano, dall’impostazione tipicamente medievale in cui molteplici e tortuose stradine si incrociano, spicca la Chiesa Madre dalla città. Dedicata a San Salvatore, la sua costruzione risale alla seconda metà del Settecento e fu edificata in sostituzione dell’antica cattedrale romanica costruita tra il 1150 e il 1200. In tutta la prima metà del XVIII secolo l’edificio subì continui interventi di restauro e ripristino. Intorno al 1760 il Vescovo Latomo Massa, notando le condizioni precarie della Chiesa, affidò l’opera di restauro e ampliamento all’architetto Felice de Palma.

Quest’ultimo però non poté terminare l’opera poiché morto nel 1780. È toccato, infatti, al suo successore, Miceli, concludere i lavori. La chiesa venne riaperta nel 1845 dopo più di ottanta anni dalla posa della prima pietra. Nel frattempo, con la soppressione della diocesi alessanese, nel 1818 avvenne la conseguente declassazione al rango di chiesa collegiata.

Nonostante gli svariati anni di lavoro, la facciata risulta incompleta ed è in stile neoclassico. Essa presenta tre portali d’ingresso; quello centrale è sormontato da una lapide in marmo e dallo stemma della città di Alessano. L’interno ha una pianta a croce latina con tre navate elegantemente scandite da pilastri.

Qui sono conservati alcuni altari barocchi fra cui, quello centrale, finemente decorato. Sempre all’interno si trovano una tela e una statua di San Trifone, il Santo protettore della città che viene festeggiato annualmente nell’ultima domenica di luglio. Ma l’opera di maggior rilievo e importanza è “Tobiolo e l’angelo”, tela di Paolo Finoglio, uno dei piú noti esponenti della scuola caravaggesca.

Di fronte alla chiesa Madre si trova la casa natale di don Tonino Bello, vescovo di Molfetta, per il quale è in corso la causa di beatificazione.

Durante le vostre vacanze non mancate di visitare il centro storico di Alessano dove, oltre alla Chiesa Madre, potrete ammirare splendidi palazzi rinascimentali, chiese, tipiche case “a corte” e il quartiere ebraico della “Giudecca”. Sulla strada che conduce alla Marina di Novaglie si può ammirare, inoltre, l’insediamento rupestre di Macurano.

Inoltre, a pochi passi da questo bel centro, si trovano Specchia, considerato uno dei borghi più belli d’Italia, Tricase, Santa Maria di Leuca. Per la vostra vacanza al mare vi suggeriamo alcune strutture in zona.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *