Il relitto del Tevfik Kaptan I, adagiato nel mare di Torre Vado

Il relitto del Tevfik Kaptan I, adagiato nel mare di Torre Vado

Gli amanti delle immersioni subacquee trovano nel mare al largo della costa del Salento uno dei luoghi più interessanti per osservare flora e fauna marine. Non è raro, però, imbattersi in cose che con la flora e la fauna hanno a che fare ben poco ma che sono, ormai a tutti gli effetti, parte del paesaggio sottomarino. Un esempio è rappresentato dalla nave turca Tevfik Kaptan I, affondata al largo di Torre Vado tra giugno e luglio 2007.

Partita dal porto di Ortona, in provincia di Chieti, la nave era diretta in Algeria con un carico di matasse di filo di ferro di circa mille tonnellate. Giunta sulla costa della marina di Morciano di Leuca, a causa dello spostamento del carico, si è inclinata sul fianco sinistro e, di lì a poche ore, è affondata, adagiandosi a ventidue metri di profondità.

Il tempestivo intervento delle forze dell’ordine ha impedito il verificarsi di una catastrofe ecologica. Grazie all’enorme dispiegamento di forze, infatti, il carburante è stato interamente recuperato e l’albero maestro tagliato per non causare problemi alla navigazione.

Da allora il relitto ha accolto numerose forme di vita trasportate dalle correnti e anche molte specie ittiche, che negli ambienti della nave hanno trovato un ottimo rifugio. È facilmente raggiungibile sia da immersionisti esperti che da sub alle prime armi.

Il relitto del Tevfik Kaptan è solo una delle attrattive sottomarine del Salento. Vi invitiamo a visitare la sezione “Diving” del nostro sito per scoprire i vari servizi offerti agli immersionisti nelle località marine del Salento. Nei fondali di Santa Maria di Leuca, per esempio, si possono ammirare gli affascinanti fondali e le grotte marine, mentre al largo di Gallipoli, a 36 metri di profondità, il mare custodisce il relitto dell’aereo “Junkers 88”, precipitato durante la seconda guerra mondiale e, come il Tevfik Kaptan, divenuto habitat per flora e fauna.

Se amate le immersioni, dunque, durante la vostra vacanza nel Salento non mancheranno le occasioni per praticare la vostra passione. Vi suggeriamo alcune soluzioni di alloggio a Torre Vado e nella vicina marina di Pescoluse, famosa per le “Maldive del Salento”, la spiaggia più rinomata della costa ionica salentina.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *