Il faro della marina di Ugento, da struttura difensiva a importante “segnale” per i naviganti

Il faro della marina di Ugento, da struttura difensiva a importante “segnale” per i naviganti

T.rre San Giovanni, tra le più rinomate località balneari del Salento, prende il suo nome dal faro che domina il porticciolo della marina. Un luogo carico di storia, che ha visto il passaggio di antichi popoli e che oggi riveste un importante ruolo per quel settore dell’economia locale che si basa sulla pesca.

L’antica torre che oggi ospita il faro fu fatta costruire da Carlo V per difendere la località dagli attacchi dei Saraceni. Lungo le coste salentine si possono ancora ammirare tantissimi esempi del genere: le strutture difensive della costa, infatti, costituivano un efficace sistema per prevenire gli attacchi nemici.

Oggi la struttura è sede del faro, uno dei più importanti della costa ionica, installato per allertare i naviganti della presenza delle “secche” di Ugento (nelle quali, come narrano le leggende, si incagliò la nave del re Pirro). Proprio per essere ben visibile a grandi distanze è stata decorata con una trama a scacchiera bianca e nera, che le conferisce un aspetto unico e caratteristico. Al suo interno custodisce l’immagine affrescata di San Giovanni, dalla quale prende il nome.

Il faro costituisce anche una sorta di spartiacque della costa di Ugento. Verso nord, infatti, comincia la costa rocciosa, che caratterizza tutto il centro abitato della marina, mentre verso sud iniziano le spiagge sabbiose, tra le più ricercate del Salento.

Alla base della torre, dalla parte del mare, ci sono alcuni resti archeologici di notevole importanza, per i quali le istituzioni locali stanno predisponendo importanti azioni di recupero e valorizzazione. Nella piazzetta del porto ogni estate di svolgono numerosi eventi e feste, tra cui quella della Madonna dell’Aiuto, in programma nel mese di agosto.

Durante la vostra vacanza nel Salento  non mancate di visitare questa località e anche le marine limitrofe. A soli cinque chilometri, poi, potrete passeggiare nei vicoli del centro storico di Ugento oppure fare un salto nella natura del parco regionale “Litorale di Ugento”.

Vi suggeriamo alcune strutture ricettive nella zona selezionate da Terrarussa.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *