Cosa fare e dove andare domenica 1° luglio 2012 nel Salento

Cosa fare e dove andare domenica 1° luglio 2012 nel Salento

Tutti gli eventi del Salento di domenica 1° luglio 2012.

A Leverano gli appassionati di due ruote potranno cimentarsi nella “Biciclettata in fiore”: appuntamento in piazza Roma alle 18.

A Cavallino, per la rassegna “Estate cavallinese 2012”, va in scena “Ellemme: musica d’autore”, presso Casina Vernazza.

A T.rre Uluzzo di Nardò, aperitivo all’italiana al Fico d’India con il dj Stefano Tarantino. Inizio alle 16.

A Porto Selvaggio, invece, va in scena la dimostrazione finale del laboratorio teatrale per bambini nella natura, organizzato da “I teatri di Torre Nova”. L’appuntamento è alla Masseria Torre Nova alle 20.30.

Il Kaibo di Torre Pali inaugura la nuova location sul mare con Rekkia degli Après la Classe, Paolo Foresio e Mino Mele. Voce Max Baccano e Fabio Marzo.

Ad Acquarica del Capo si svolge la serata finale della “Festa dell’ecologia sociale”, organizzata dall’associazione Critical Food. Alle 20 si prevede una cena sociale vegana, cui seguirà la proiezione di “Impazzire si può. Ricerca sull’eredità di Franco Basaglia nella cura del disagio psichico” si Andrea Canzi. Si chiuderà, alle 23, con la musica di “Dj set or Dj live?”

A Novoli presso il teatro comunale va in scena “Aladin il musical”, a cura della “Compagnia In…stabile” in collaborazione con il centro danza Sogno e la scuola di musica Harmonium. Sipario alle 20.30.

A Casarano continua la visita al museo del Minatore e all’osservatorio astronomico “San Lorenzo”, dove si osserverà la luna. “Tra stelle e memoria” è  anche spettacolo nel planetario 3d e visita al museo del cosmonauto.

A Lecce va di scena la giornata conclusiva del Festival internazionale di tango, promosso dall’associazione Blutango. Informazioni al 334.9748230.

A Palmariggi c’è la serata finale di “Puteche aperte”, organizzata dall’associazione “Mons Jovis” con il patrocinio di regione, provincia, comune e Pro Loco di Montevergine. Si rivive la tradizione delle antiche “puteche”, i negozi di paese, con la degustazione di piatti tipici a km zero. Tutto sarà animato dal ritmo della pizzica dei “Cunserva Mara” e dei “Criamu”.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *