Presepi nel Salento: suggestivo connubio tra arte, storia e tradizioni

Presepi nel Salento: suggestivo connubio tra arte, storia e tradizioni

Il Natale è la festa più attesa dell’anno, la festa che da sempre riscalda i cuori di tutti per questo, particolarmente sentita, è la rappresentazione della Natività, in tutte le sue forme e manifestazioni. La tradizione del presepe natalizio, nel Salento, si tramanda di generazione in generazione mantenendo inalterati nel tempo i suoi colori, i profumi, i sapori e i suoni.

Nel Salento la tradizione natalizia si sposa con l’arte, il paesaggio e le sue bellezze storiche. Numerosi sono i comuni che rappresentano la Natività con presepi artistici e viventi.

Corte del presepe

Vista presepe

Castelli, case a corte, antichi palazzi e abitazioni, grotte, ruderi, pajare e frantoi ipogei si offrono come suggestiva cornice per la rappresentazione del presepe natalizio che si snoda in bellissimi borghi tra le cui stradine, il tempo sembra non essere passato.

Il presepe vivente è caratterizzato da un percorso a piedi che permette di rivivere e di riscoprire, non solo le peculiarità dei borghi più antichi dei comuni, ma anche le antiche tradizioni e i mestieri che hanno caratterizzato un epoca e che rendono più emozionante e suggestiva la nascita del Bambinello.

Mestiere presepe

Il ciabattino

Il percorso si anima con i figuranti che rappresentano scene di vita quotidiana delle antiche arti, molte di esse quasi dimenticate, come il pagliatore, l’arrotino, il ciabattino, lo scalpellino, gli artigiani del lino e della lana, le lavandaie, il vasaio e tanti altri artigiani. Il cammino che conduce alla grotta di Betlemme è una festa di luci, colori, di suoni, di profumi e di sapori.

L’atmosfera è suggestiva e magica, tutto sembra avvolgere i sensi. Il rumore dei mestieri si mescola al suono dei canti di Natali; l’odore del fieno si mescola al profumo delle prelibatezze tipiche preparate sapientemente dalle massaie, come pittule, bruschette, pane e puccie.

Un’altra forma d’arte per la raffigurazione della Natività è l’utilizzo della cartapesta e della terracotta. Molta importanza a partire dal 13 dicembre, riveste la Fiera dei Pupi a Lecce, dove gli artigiani salentini espongono i loro manufatti modellati ad arte raffiguranti la Natività, personaggi presepiali e oggettistica natalizia.

Personaggio

Figurante in cartapesta

Il Presepe di Lecce, situato in pieno centro nell’Anfiteatro Romano, è costituito da statue di cartapesta ad altezza d’uomo che popolano un paesaggio rurale tipico salentino con alberi da frutto e piante tipiche mediterranee, pajare e muretti a secco.

Visitare il Salento durante il periodo natalizio è un’occasione unica che coinvolge i tuoi sensi, dove l’arte, il paesaggio e il patrimonio storico si donano come dolce culla per la venuta della Luce del mondo.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *