Un piatto povero e gustoso: la parmigiana di melanzane alla Salentina

Un piatto povero e gustoso: la parmigiana di melanzane alla Salentina

Un piatto povero della tradizione culinaria del Salento dal gusto semplice ma molto saporito è la parmigiana di melanzane. Si tratta di una squisitezza tipicamente salentina fatta con tante melanzane tagliate a fette, passate nell’uovo e nella farina, fritte e disposte in una teglia con salsa di pomodoro, capperi, formaggio grattugiato e mozzarella. È il pasto tradizionale, insieme al galletto al ragù, che viene preparato in occasione della ricorrenza della festa di Sant’Oronzo a Lecce, il 26 agosto. Lo si può realizzare facilmente a casa poiché la sua preparazione non è molto complessa ma richiede senz’altro del tempo. Perciò se avete del tempo da dedicare alla preparazione di questa delizia ecco la sua ricetta. Vi assicuro che quando la gusterete ne sarà valsa la pena prepararla.

Ingredienti per 4-6 persone:

• 2 kg di melanzane

• 1 l di sugo di pomodoro fresco

• basilico

• 100 g di formaggio grattugiato (pecorino e parmigiano)

• 50 g di capperi

• mozzarella

• uova, farina

• olio extravergine di oliva

Preparazione

Affettate le melanzane per lungo, con uno spessore di 1/2 cm e mettetele in uno scolapasta, cospargendole con un po’ di sale grosso e lasciatele riposare per un’ora almeno in modo che perdano la loro acqua e quel retrogusto leggermente amaro. Successivamente passatele nella farina, nell’uovo sbattuto con un po’ di sale e friggetele in abbondante olio. Scolatele accuratamente e fate assorbire l’olio in eccesso sulla carta. Ora preparate il sugo, imbiondendo l’aglio nell’olio e versandoci la salsa; salatelo e aggiungete il basilico. Quando avrà preso bollore, abbassate la fiamma e lasciatelo cuocere per un’oretta. Ora disponete a strati in una pirofila le melanzane alternando con sugo di pomodoro fresco al basilico, formaggio grattugiato, capperi e mozzarella. Terminate con sugo e formaggio. Infornate a 180° per una quarantina di minuti e cinque minuti a grill. Una volta fuori dal forno lasciatela riposare dieci minuti così si compatterà e sarà ancora più buona. È ottima da gustare anche fredda.

 

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *