Una ricetta salentina: li Piparussi Muddhricati.

Una ricetta salentina: li Piparussi Muddhricati.

Nelle sere d’estate calde e afose, cullato da Caronte e baciato dall’umidità, il salentino medio non rinuncia mai, e dico mai, a un piatto che si aggiri perlomeno intorno alle 500 calorie per 100 grammi. Di tradizione povera ma di buona forchetta, il salentino medio è un rinomato buongustaio e nelle sere d’agosto, tra la taieddhra e l’immancabile insalata di cocomeri, pomodori e patate, ci sono anche loro, re indiscussi della tradizione culinaria salentina: li piparussi (ovvero i peperoni).

Fritti, gratinati, al forno, sotto sale, seccati al sole, sott’olio, il salentino medio è un grande amante del genere. E anche il turista, tra una sagra e un agriturismo, sembra apprezzare la tradizione. In questo caso, ci troviamo di fronte al re dei peperoni, il peperone per antonomasia nel Salento, capace di mietere vittime e conquistare pretenziosi palati. La ricetta salentina de Li Piparussi Muddhricati si tramanda da generazione in generazione, come fosse un segreto noto a pochi eletti che, oggi, amanti della tradizione salentina, riveleremo anche a voi. Perciò, prendete carta e penna, ripulite le papille gustative e condite con un pizzico di fantasia.

Ingredienti per 8 persone:

mezzo chilo di peperoni gialli

mezzo chilo di peperoni rossi

un mazzetto di menta

uno spicchio d’aglio

olio extra vergine d’oliva

capperi

sale q.b

pan grattato

aceto di vino bianco

Preparazione:

Una ricetta salentina

Una ricetta salentina: i peperoni con la mollica. Preparazione

Lavare e pulire i peperoni. Versare dell’olio in una casseruola, accendere a fuoco medio e soffriggere l’aglio. Aggiungere i peperoni tagliati a dadini e/o listarelle. Girare di tanto in tanto con un cucchiaio in legno. Una volta dorati e ben cotti, aggiungere una manciata di capperi, sale quanto basta e sfumare con aceto di vino bianco, facendo attenzione a farlo evaporare per bene.

A fine cottura, spolverare con pan grattato e farlo dorare lentamente. Versare i peperoni ancora caldi in una terrina di vetro o di ceramica. Aggiungere un mazzetto di menta tagliuzzata. Condire l’ultimo strato con pan grattato. Lasciar raffreddare e riporre in frigo per qualche ora. Servire a tavola e buon appetito!

Consigli:

Prima di degustare il piatto accertarsi che la temperatura esterna si aggiri minimo intorno ai quaranta gradi all’ombra e che l’umidità sfiori almeno il 70%.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *