Le ville ottocentesche: estro ed originalità a Leuca nel Salento

Le ville ottocentesche: estro ed originalità a Leuca nel Salento

Se volete ammirare delle meravigliose Ville Ottocentesche, ognuna unica nel suo genere, Santa Maria di Leuca è la meta più adatta. Si, perché questa rinomata località turistica del Salento è nota per le sue numerose ville costruite sia sulla riviera, sia in collina.

Edificate per lo più nella seconda metà dell’Ottocento, le ville testimoniano la scelta di questa città come luogo di villeggiatura delle più agiate famiglie del Salento che qui eressero le loro dimore estive. A partire da questa data, le ricche famiglie furono attirate dalla bellezza della costa di Santa Maria di Leuca trasformando così l’allora modesto villaggio di pescatori, in una nota località turistica. Attorno al paese sono così sorte imponenti ville, ognuna con il suo caratteristico stile architettonico, talune rigorose ed altre decisamente stravaganti. L’insieme di queste dimore presenta, infatti, una moltitudine di stilemi architettonici tra i più estrosi e originali. I progettisti, nel decorarle esternamente, si sono cimentati nel neogotico e nel neomoresco, nel neoclassico e nel neopompeiano, nel neoionico e nel “cinese”.

Si tratta di vere e proprie residenze signorili tutte accomunate dalla presenza di alcuni elementi: un parco nella parte anteriore della villa, un giardino utilizzato per la coltivazione di ortaggi e frutti nella parte posteriore, una cappella privata con all’interno l’immagine della Madonna, un pozzo per la raccolta dell’acqua potabile, una stalla per i cavalli ed anche una rimessa per le carrozze. Gli interni invece si presentano riccamente decorati con affreschi, mosaici, preziosa mobilia e lussuose suppellettili.

Una particolarità delle ville costruite a ridosso del mare era la presenza delle cosiddette bagnarole, piccoli ambienti costruiti sulla scogliera, che all’interno nascondevano una vasca, ricavata nella roccia e riempita d’acqua. Essa era utilizzata dalle dame dell’epoca per fare il bagno senza farsi vedere in costume. Di tali bagnarole ne sono rimaste in piedi solo alcune, quelle in muratura, mentre quelle in legno sono state demolite.

Verso la fine del XIX secolo si contavano per la precisione 43 ville. Purtroppo le vicende storiche hanno lasciato, in alcuni degli immobili, grosse tracce del loro passaggio ed hanno fatto si che esse siano state in parte rovinate. Solo negli ultimi anni le belle ville hanno riacquistato un certo interesse e molte vengono pian piano restituite all’antico splendore. Alcune vengono riadattate ad hotel di lusso dove godere di indimenticabili soggiorni.

Tra le ville meglio conservate sono da citare

  • Villa Meridiana dalla facciata in stile art decò – eclettico, l’orologio solare che ne dà il nome e una piccola lanterna belvedere a pianta esagonale che permette di osservare tutto il panorama di Leuca;
  • Villa Episcopo di gusto decisamente orientale con i suoi tetti che richiamano le coperture delle pagode cinesi;
  • Villa Daniele- Romasi in rigoroso stile moresco, è denominata “La nave” per la sua ampiezza e la sua forma caratteristica;
  • Villa Maruccia dallo strano gotico misto a richiami in stile egizio, per via del colore rosso-mattone e dalle figure geometriche realizzate sulla facciata principale;
  • Villa Fuortes, più sobria e di gusto classicheggiante.

Se volete ammirare le ville in tutto il loro splendore, ogni anno si svolge l’evento Ville in festa durante il quale queste dimore storiche aprono i propri cancelli al pubblico. Ma non solo: al loro interno sono previste performance di vario tipo.

Queste ville sono testimonianze della civiltà gentilizia che da sempre si riversa su questo litorale per trascorrere le vacanze estive.

Programmando una vacanza a Leuca e scegliendo di soggiornare in hotel o villaggio della zona, si può passeggiare sul lungomare per ammirare la bellezza di queste costruzioni.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *