Un singolare monumento a Patù, nel Salento: Le Centopietre

Un singolare monumento a Patù, nel Salento: Le Centopietre

A Patù, un piccolo comune vicino a Santa Maria di Leuca, sorge un singolare monumento chiamato Centopietre. Esso è ubicato proprio di fronte alla Chiesa di San Giovanni, sorta successivamente e dedicata a S. Giovanni Battista.

Il monumento fu costruito con cento enormi isogoni di tufo rettangolari, materiale proveniente dalla vicina città messapica di Vereto. E’ ricoperto da un tetto a due spioventi, formato anch’esso da ventisei grandi lastre di pietra. Vi si accede attraverso due aperture, una sulla parete est e l’altra, più ampia, lungo la parete meridionale.

L’interno stupisce per la presenza dell’architrave centrale che, sostenuta da colonne, divide a metà il piccolo spazio. Sulla parete interna si intravedono appena i resti di alcuni affreschi chiaramente di stile Bizantino, che vengono datati intorno al XIII, XIV secolo e in particolare, su quella di fondo, si nota un affresco, che purtroppo si sta perdendo, raffigurante tredici Santi di origine orientale, eretti e frontali, secondo uno schema di ispirazione basiliana.

La funzione di questo edificio resta ancora oggi sconosciuta. Probabilmente, così almeno alcune fonti riportano, era una tomba dedicata ad un cavaliere cristiano, Geminiano, che era stato inviato come messaggero presso i saraceni e da questi era stato trucidato. Una volta riconquistate le spoglie del cavaliere, lo si sarebbe sepolto proprio all’interno del Centopietre. Dopo essere stato monumento funebre, tra il XIII e il XIV secolo, venne trasformato in luogo di culto cristiano.

Il monumento, per secoli lasciato all’oblio, divenne oggetto di studio solo nel 1872; nel 1873 venne dichiarato Monumento nazionale di seconda classe.

Nonostante le sue dimensioni ridotte, Patù ha diverse attrazioni che lo rendono una delle tante mete interessanti per chi visita il Salento. Oltre alle sue bellissime marine, questo caratteristico monumento offre un’occasione in più per recarvi in questo territorio.

Potete scegliere di alloggiare a San Gregorio o in qualche hotel a Santa Maria di Leuca.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *