Il Palazzo del Seminario a completare lo scenario barocco di Piazza Duomo

Il Palazzo del Seminario a completare lo scenario barocco di Piazza Duomo

Nella scenografica Piazza Duomo trova posto uno dei monumenti più famosi della città di Lecce e dell’architettura barocca: il Palazzo del Seminario.

Fu costruito fra il 1694 e il 1709 dall’architetto Giuseppe Cino, uno dei più valenti interpreti del barocco leccese, su volere di Michele e Federico Pignatelli che furono vescovi di Lecce dal 1682 al 1734. Alla fine della sua realizzazione fu salutato dagli abitanti di Lecce come l’ ”Ottava Meraviglia Del Mondo”.

La costruzione, sebbene di stile barocco, si presenta sobria ed elegante.

La facciata è divisa in tre piani: i primi due, in bugnato, sono scanditi da dieci paraste, che, per tutta l’altezza dei due piani, inquadrano una successione di finestre riccamente incorniciate. Il terzo piano, un po’ più arretrato, forma un balcone su cui si aprono nove porte sormontate da finestre.

Il portale d’accesso, posto al centro della facciata, è sovrastato da un’elegante loggia a tre arcate. Infine, l’intera struttura, è coronata da una balaustra formata da colonnine intervallate da pilastrini. L’ingresso ospita sulle pareti laterali otto busti in pietra leccese che raffigurano i dottori della Chiesa.

Nel cortile porticato sorge invece il celebre pozzo barocco riccamente decorato con tralci d’acanto, grappoli d’uva, putti e festoni, anch’esso opera del Cino. La struttura del pozzo si presenta rialzata su quattro gradoni circolari ampiamente decorati e culmina in alto con dei delicatissimi e accurati putti che sorreggono l’arco sulla cui sommità è posta una statua rappresentante una figura femminile.

Esso è una meraviglia che il turista non può certo trascurare. Adiacente al cortile c’è anche la cappella privata del Palazzo del Seminario, ammirata per i suoi splendidi altari.

Le stanze interne del Palazzo ospitano oggi il “Museo diocesano” e la “Biblioteca Innocenziana”, così chiamata dal nome assunto dal papa Innocenzo XII che era stato vescovo della città. La biblioteca contiene oltre diecimila volumi preziosi e assai rari.

Lo scenario mozzafiato che si apre in Piazza Duomo, oltre al Palazzo del Seminario, è dato dall’insieme delle opere si fondono in un tripudio barocco: il Duomo, il Campanile e il Palazzo Vescovile.

I nostri consigli di alloggio per un soggiorno a Lecce in B&B e hotel.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *