Le strade del vino: V tappa, il Galatina Doc

Le strade del vino: V tappa, il Galatina Doc

Galatina, città del Salento, situata a due passi dalla Grecìa Salentina, oltre ad essere un centro di arte e cultura è conosciuta anche per la sua ottima produzione di vino.

Il Galatina DOC è un vino pregiatissimo, facente parte di una delle 8 strade salentine del vino , catalogata nella Regione Puglia al numero progressivo 91.

La produzione è riservata ai vini bianchi rosati e rossi che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti dal presente disciplinare di produzione.

Il vino bianco è di colore giallo paglierino tenue anche con riflessi verdolini; l’odore è delicato, gradevolmente fruttato da sapore sapore asciutto. È prevista anche la tipologia frizzante. La gradazione alcolica complessiva risulta di 11 gradi.

Chardonnay è di colore giallo paglierino; l’odore è delicato e gradevole da sapore sapore asciutto.

Il vino rosato è di colore rosato tendente al cerasuolo tenue; l’odore è leggermente vinoso, giustamente persistente e fruttato da sapore asciutto e vellutato. È prevista anche la tipologia frizzante.

Il vino rosso (anche Novello) è di colore rosso rubino più o meno intenso con eventuali riflessi tendenti al rosso mattone, se invecchiato; l’ odore è vinoso, gradevole ed intenso dal sapore pieno, asciutto, robusto, vellutato, caldo, armonico.  La gradazione alcolica minima è di 12 gradi.

Negroamaro è di colore rosso rubino più o meno intenso con eventuali riflessi tendenti al rosso mattone, se invecchiato;  l’ odore è caratteristico, gradevole, intenso dal sapore pieno, elegante, armonico.  La gradazione alcolica complessiva è di almeno 12 gradi.

Il Galatina DOC è un vino che si adatta a ogni tipo di pasto. Lega bene sia con preparazioni strutturate che con piatti semplici. Il vino bianco lega bene con spaghetti alla marinara, risotti delicati a base di pesce, minestre leggere di verdure e formaggi teneri.  Il Galatina Chardonnay è un buon aperitivo su antipasti misti di sapore leggero, i frutti di mare e le minestre leggere e delicate a base di verdure o pesce, pesci magri lessati o a vapore, formaggi teneri. Il vino Rosato è consigliato su antipasti misti anche con salumi, zuppe di pesce con presenza di pomodoro o pesce al forno con condimenti, brodetti a base di carne bianca. Il vino rosso si abbina bene con primi asciutti ed in particolare pasta al forno. Il Rosso va degustato in calici allungati, il rosato in calici ampi e aperti che ne valorizzano la delicatezza.

La zona di produzione delle uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata “Galatina”comprende l’intero territorio amministrativo dei comuni di: Galatina, Cutrofiano, Aradeo, Neviano, Seclì, Sogliano Cavour e Collepasso, tutti in provincia di Lecce.

Vini nel Salento

Azienda Agricola Valle dell'Asso

Tra le numerose aziende agricole salentine, si distingue l’Azienda Valle dell’Asso, premiata con medaglia d’oro per il vino Galatina Negramaro.

La sua storia inizia nel 1820 grazie a Donato Vallone, proprietario di alcuni vigneti nell’area di Cutrofiano. Rappresenta, oggi, la continuità di una lunga tradizione vitivinicola.

Le vigne sono ubicate nei comuni di Galatina, Cutrofiano, Sogliano Cavour e Salice Salentino e si estendono per circa 70 ettari. I vini presenti sono: Negramaro, Malvasia nera di Lecce, Primitivo, Fiano di Puglia, Chardonnay.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *