La chiesa di Cristo Re a Leuca: un tempio immerso tra le ville del lungomare

La chiesa di Cristo Re a Leuca: un tempio immerso tra le ville del lungomare

A Santa Maria di Leuca, nel Salento, oltre alla Basilica della Vergine De Finibus Terrae, che domina il paesaggio dall’alto del promontorio di Punta Ristola, è possibile visitare l’incantevole chiesa di Cristo Re, incastonata tra le abitazioni e le ville che si affacciano sul lungomare, al centro della marina.

L’inizio della costruzione dell’edificio sacro risale al 1890, su progetto dell’ingegnere Pasquale Ruggeri di Lecce, che progettò anche molte delle ville signorili che si affacciano sul lungomare. I lavori, però, si prolungarono per circa 40 anni, soprattutto per la mancanza di risorse economiche. Fu grazie alla collaborazione degli abitanti del luogo e, in particolar modo, delle nobildonne che abitavano le ville, che fu possibile concludere i lavori e inaugurare la chiesa, che si presenta in stile gotico pugliese, a tre navate.

La parte esterna del tempio è composta da un pronao sorretto da quattro colonne con capitelli corinzi, un grande rosone e una maestosa croce. Accanto alla chiesa si erge un campanile, ricostruito interamente nel 1978 dopo il crollo avvenuto l’11 marzo del 1960 durante la celebrazione della messa delle 7.30. In quell’occasione, poiché non ci furono vittime, si gridò al miracolo da parte della Madonna di Leuca. La gradinata di accesso alla chiesa fu costruita nel 1947.

All’interno la chiesa è interamente costruita in carparo, con un pavimento in mosaico e l’architettura semplice che ricorda l’austerità delle basiliche romane. Molto belli i finestroni e le vetrate circolari che dominano l’abside e le navate laterali, tutti recanti uno stemma gentilizio. Le tre vetrate dell’abside, policrome, sono state donate dalle famiglie Sangiovanni, De Paola e Colosso.

I finestroni sono opera dell’azienda De Matteis di Firenze e furono collocati nel 1935 su impegno del cavaliere Francesco Quarta-Colosso di Racale. Il pavimento, invece, fu terminato nel 1934 e presenta ornamenti semplici e lineari.

Nella chiesa si festeggia, ogni 15 agosto, la festa della Madonna di Leuca, con numerosi riti religiosi e civili, folklore e la tradizionale Processione a mare. A Leuca potete anche ammirare la meravigliosa scalinata monumentale che collega la Basilica al porto e le grotte marine incastonate nella scogliera. Vi suggeriamo, inoltre, alcune strutture ricettive nella zona.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Grand Hotel L'Approdo 4* - [...] la Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae, la Scalinata Monumentale, le ville del lungomare, la Chiesa di Cristo…
  2. Punta Ristola e Punta Meliso: a Santa Maria di Leuca incontro dei mari - [...] architettoniche come la Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae, la scalinata monumentale, la Chiesa di Cristo Re, [...]
  3. Il faro di Santa Maria di Leuca, imponente opera su Punta Meliso - [...] Santa Maria di Leuca potrete visitare anche la Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae, la Chiesa di Cristo…
  4. B&B Casa del Sole a Castrignano del Capo, vicino Santa maria di Leuca - [...] la basilica di Santa Maria de Finibus Terrae, il faro e la scalinata monumentale di Leuca, la chiesa di…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *