La festa della Madonna della Coltura a Parabita, dal 26 al 29 maggio 2012

La festa della Madonna della Coltura a Parabita, dal 26 al 29 maggio 2012

Il piccolo centro di Parabita si prepara ad una delle feste più sentite di tutto il Salento: quella in onore della Madonna della Coltura, in programma dal 26 al 29 maggio 2012. Il programma dei festeggiamenti prevede una lunga serie di appuntamenti religiosi e civili.

Si comincia il 26 maggio con le Sante Messe nella basilica e, alle 21, con la processione con il simulacro della Vergine per le strade della città, che si concluderà nella chiesa di San Giovanni Battista. Celebrazioni anche domenica 27 maggio. Lunedì 28 il simulacro della Vergine ritornerà in basilica, dove a celebrare la Messa ci sarà il vescovo di NardòGallipoli, Domenico Caliandro. Anche nella parrocchia san Giovanni Battista si svolgeranno celebrazioni domenica 27 e lunedì 28. Alle 12 di domenica, inoltre, si terrà la commemorazione storica del ritrovamento del monolito della Madonna, la gara del chilometro “I Curraturi 2012”.

Il programma civile prevede i concerti musicali delle bande “Città di Racale”, “Città di Montescaglioso”, “Città di Conversano” e “Città di Lecce”. Come da tradizione, poi, la basilica e le strade vicine saranno addobbate con le tradizionali luminarie. Alle 24  del 27 maggio sarà possibile assistere allo spettacolo di arte pirotecnica, che si concluderà con il suggestivo e spettacolare incendio del campanile. Dalle 9 alle 18 di domenica si svolgerà un concorso per madonnari.

La festa della Madonna della Coltura vede le sue origini in un’antica leggenda: un contadino, impegnato nel suo lavoro di ogni giorno, improvvisamente scorse nel terreno un masso sul quale era raffigurata la Vergine con il Bambino. L’uomo, insieme ai suoi compaesani, portò il masso nella piccola chiesa del paese ma, l’indomani mattina, quando tutti si recarono a pregare davanti alla raffigurazione, si accorsero che il masso era sparito e ritornato miracolosamente nel luogo del ritrovamento.

Alla Vergine della Coltura gli agricoltori hanno sempre chiesto un buon raccolto, tanto che, nel corso degli anni, la Vergine è divenuta protettrice dell’agricoltura.

Durante la vostra visita a Parabita, visitate anche il parco archeologico delle Veneri.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

2 Comments

  1. Giovanni

    Scorgendo le immagini, leggendo e ricordando mi sono commosso.

    • Grazie per il suo commento, signor Giovanni. Quello che vogliamo fare con il nostro portale è far conoscere il Salento a chi non ci è mai stato, ma anche proporre notizie, curiosità e nuove informazioni a chi in questa splendida terra ci è nato e ci abita, magari rievocando vecchi ricordi, così come è successo nel suo caso.
      Ritorni a visitarci e a leggere e commentare i nostri articoli!
      Cordiali saluti da Terrarussa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *