Il “furticiddhu de la Vecchia e de lu Nanni” nelle campagne di Giuggianello

Il “furticiddhu de la Vecchia e de lu Nanni” nelle campagne di Giuggianello

Nelle campagne di Giuggianello, piccolo paesino a pochi chilometri da Otranto, si può ammirare uno degli elementi più singolari del paesaggio naturale del Salento. Si tratta del “furticiddhu de la Vecchia e de lu Nanni”, un blocco monolitico di roccia calcarea che si erge fra gli alberi secolari di olivo ed ha ispirato numerose leggende tra gli abitanti della zona.

La sua origine si fa risalire addirittura ad Ercole. Si narra che l’eroe, sbarcato sulle coste salentine, si scontrò con l’ostilità delle popolazioni locali, che lo fecero arrabbiare a tal punto da indurlo a scagliare contro di esse alcuni massi staccati dalla scogliera.

Secondo la tradizione popolare, invece, una strega (la “vecchia”) lavorava nelle campagne con l’arcolaio (il “furticiddhu”, cioè l’anello che, nel fuso dell’arcolaio, blocca la fibra filata), mentre un orco (“Nanni”) incuteva timore tra la popolazione.

La vecchia strega passava il suo tempo tra il masso e il letto e, qualche volta, si mostrava ai viandanti, ai quali rivolgeva un indovinello. Chi rispondeva correttamente riceveva in ricompensa un lauto premio: dodici pollastrelle d’oro. Se, però, la risposta era sbagliata, si veniva trasformati in pietra. Quelli che riuscivano a rispondere alla domanda erano davvero in pochi, tanto che le pietre iniziavano ad accumularsi numerose: per questo l’orco provvedeva a spostare i massi nei fondi dei vicini.

Passeggiando tra queste campagne è possibile ammirare anche altre particolarità: un enorme monolite a forma di cuscino che i locali chiamano “Letto della vecchia” e un grande masso che, secondo un’antica leggenda, viene chiamato “Piede di Ercole”. Sempre nelle vicinanze, poi, ci sono un masso a forma di goccia e uno stupendo “caseddhu” (tipica costruzione utilizzata come dimora temporanea da parte dei contadini).

Nelle vicinanze di Giuggianello potete visitare le meraviglie di Otranto, che, per la sua storia e il suo mare, è considerata una delle più belle località dell’Italia. Vi suggeriamo anche alcune strutture ricettive nella zona, dove poter alloggiare durante le vostre vacanze.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *