Scopriamo Gallipoli: il Castello Angioino

Scopriamo Gallipoli: il Castello Angioino

Passeggiare lungo la città vecchia di Gallipoli è un esperienza che ti permette di ammirare il mare cristallino che circonda la penisola e l’antico patrimonio storico lasciatoci dalle popolazioni che nei secoli hanno conquistato Gallipoli, come le antiche mura, il Castello e il Rivellino, le Chiese e gli antichi palazzi. In questo viaggio alla scoperta della città vecchia esamineremo con più attenzione, una delle peculiarità che contraddistingue Gallipoli, il Castello Angioino.

Il Castello Angioino venne costruito nel XIII secolo ad opera di Carlo d’Angiò, e successivamente ristrutturato dagli Aragonesi, in difesa della città dalle minacce provenienti dal mare. Su tutta la costa del Salento, tra il XIII e il XIV secolo, numerose furono le fortificazioni costruite sul mare per scongiurare le terribili minacce dei Saraceni e dei Turchi.

Il Castello Angioino, è circondato quasi completamente dal mare e si trova nei pressi del ponte che collega la città vecchia con la città nuova nella parte est. Le prime costruzioni del castello recavano pianta quadrangolare, con accesso all’interno attraverso un ponte levatoio oggi non più presente e andato distrutto insieme alla facciata del castello, a causa dei lavori effettuati per la realizzazione del mercato ittico.

Numerose sono state le torri costruite a difesa del castello tra cui, la Torre di Sant’Agata chiamata anche delle Saponere, per via della vicinanza con la Via delle Saponere dove un tempo si trovavano numerose fabbriche di sapone; la Torre della Purità, scomparsa con l’allargamento della zona lungomare; la Torre di S. Giuseppe andata distrutta con la costruzione della Dogana Portuale e la Torre di S. Francesco da Paola sostituita con la discesa che giunge al porto. Durante il XVI secolo venne costruita una quinta torre circolare il Rivellino, più bassa e più larga delle altre, staccata dalla cinta muraria, che svolgeva il ruolo di punta per la difesa della città, provvisto di catapulte e cannoni.

L’antica fortezza è formata da blocchi di tufo al suo esterno, mentre al suo interno si possono ancora oggi ammirare le grandi sale, le bellissime volte a botte e a croce e i corridoi che si snodano per l’intera superficie. Attualmente il Castello è di dominio dello Stato mentre il Rivellino durante il periodo estivo è adibito a cinema all’aperto.

La penisola è interamente circondata dalla strada panoramica, la Riviera, costruita sui resti della cinta bastionata che consente di passeggiare attorno alla città vecchia e di godere di incantevoli scenari e di tramonti mozzafiato.

Strada panoramica gallipoli

Tramonto sulla città vecchia

Se la visita del castello e la passeggiata lungo la strada panoramica vi procura un certo languorino, vi consigliamo alcuni ristoranti presenti in zona nella città vecchia:

* La Briciola – Piazza Imbriani, 26 tel: 0833261826

* Il Bastione – Riviera Nazario Sauro, 28 tel: 0833263836

* Al Pescatore – Riviera Cristoforo Colombo, 39 tel: 0833263656

* Scoglio delle Sirene – Riviera Nazario Sauro, 83 tel: 3474025207

Per maggiori informazioni su pernottamenti e vacanze a Gallipoli vi proponiamo case vacanza, B&B, residence e hotel:

Hotel Risberg 3* Sup.

Residence Le Dune

Bilocali a Marina di Mancaversa

B&B Marigiò

Antica Locanda Porta Terra

Palazzo Briganti B&B & Wellness

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *