La suggestiva Danza delle Spade di Torrepaduli

La suggestiva Danza delle Spade di Torrepaduli

Ogni estate un piccolo paese, in provincia di Lecce nel cuore della penisola salentina, regala a tutti i suoi spettatori uno spettacolo davvero unico.

Parlo di Torrepaduli, frazione del comune di Ruffano, dove nella notte tra il 15 e il 16 Agosto si svolge la tradizionale danza delle spade. I festeggiamenti vengono fatti in onore di San Rocco, santo molto venerato nel Salento a cui i devoti chiedono grazie e miracoli.

E proprio in questa occasione una moltitudine di persone affolla il paese dividendosi tra la visita al Santuario dedicato al Santo e l’esterno dove si svolge la tradizionale danza. I festeggiamenti prendono vita a partire dalle 23.00 del 15 agosto, momento in cui la statua di San Rocco viene portata in processione per strada per poi rientrare nel Santuario e vanno avanti fino alle 5.00 del mattino quando il suono delle campane annuncia l’inizio della prima messa.

Durante la notte, nello spazio antistante il Santuario, si può assistere alla danza delle spade. Essa rappresenta la simulazione di un vero e proprio duello che trae origine dalla lotta in cui si cimentavano gli appartenenti alla comunità Rom per contendersi la proprietà di territori e mercanzie varie. Oggi questa danza è eseguita da due uomini che, mimando il combattimento di coltelli, usando le dita della mano nuda con lo scopo di sfiorare l’avversario, con tanto di provocazione, attacco e difesa.

I Danzatori-duellanti devono anche rispettare delle regole ben precise che consistono nel divieto di voltare le spalle e di rispettare le distanze imposte. Il tutto si svolge al ritmo ripetitivo dei tamburelli suonati dai musicisti che si dispongono in cerchio ed insieme a loro il pubblico che batte le mani e canticchia. Troverete anche le strade addobbate con le tradizionali luminarie che, con le loro forme orientaleggianti, rimandano alle moschee arabe; queste restano accese tutta la notte per illuminare il cammino ininterrotto di gente.

Inoltre durante la festa è possibile acquistare il ventaglio con l’effigie del Santo ed assaggiare alcune specialità del luogo come la copeta (un tipo di torrone) e i pezzetti di cavallo al sugo.

Vi consiglio di non perdere questo evento che nel corso degli anni ha assunto una grande popolarità. Infatti da piccola manifestazione conosciuta soltanto dai locali, è diventata in pochi anni un evento segnalato su tutte le guide turistiche.

Non resta che augurarvi buon Ferragosto e buon divertimento!

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. "Notte di San Rocco" 2012, uno degli eventi più pizzicati del Salento - [...] sapientemente suonati, la coinvolgente danza della pizzica pizzica e l’antico rituale della “danza delle spade”, la pizzica-scherma, reinterpretazione del duello…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *