L’Isola dei Conigli a Porto Cesareo, una meraviglia da raggiungere a nuoto

L’Isola dei Conigli a Porto Cesareo, una meraviglia da raggiungere a nuoto

L’isola dei Conigli è un isolotto posto a pochi metri dalla costa di Porto Cesareo e insieme all’Isola di Sant’Andrea distante 2 chilometri da Gallipoli, rappresentano le isole più grandi della costa del Salento.

Attira numerosi turisti per la sua particolare ubicazione, infatti, circa un chilometro dalla terraferma. Il tratto di mare che si frappone tra l’isola e Porto Cesareo raggiunge il massimo della sua profondità ad un metro e trenta centimetri, il che fa si che molti visitatori la raggiungono a nuoto. Per chi invece preferisce la comodità, può usufruire di piccole imbarcazioni private o pescherecci di modeste entità che vengono messi a disposizione dai pescatori locali.

L’isolotto è disposto parallelamente alla costa e vanta una dimensione di tutto rispetto, con i suoi 400 metri di larghezza e i 2,5 km di lunghezza. Il sopraelevamento rispetto al mare è di circa 2 metri. Il suo nome deriva dal fatto che, negli anni Cinquanta del Novecento, l’isolotto fu sede di allevamento di una colonia di conigli allo stato brado.

L’iniziativa non fu una novità in quanto tra la prima e la seconda guerra mondiale vi fu anche quello delle capre, naturale riserva di carne per le poche famiglie residenti. L’isola, sulle antiche carte nautiche e militari, era indicata con il nome di “Isola Grande”, toponimo sicuramente dovuto alla sua superficie insulare, che si aggira intorno ai 120.000 mq.

Sul suo territorio si possono trovare distese di fitta vegetazione ancora in grado di regalare quell’inebriante atmosfera selvaggia e incontaminata. Il rimboschimento, effettuato sull’isola dal Corpo Forestale negli anni 52-53, con prevalenza di pino d’Aleppo, acacia e cipresso, ha ben attecchito e oggi si assiste a rinnovazioni spontanee di queste specie lungo il versante più riparato, quello rivolto verso Porto Cesareo.

A poche miglia di mare si trovano alcuni dei più bei fondali sottomarini da visitare in immersione, di diversa difficoltà e durata, adatte in alcuni casi anche per i principianti. Per gli appassionati, il fondale offre inoltre parecchi siti in cui si possono trovare e ammirare antichi cimeli, imbarcazioni affondate con il loro carico, colonne, marmi e vasi, testimonianza di come Porto Cesareo, che si affaccia davanti all’Isola dei Conigli fosse sin dall’antichità uno scalo portuale e commerciale di intenso traffico.

L’isola rappresenta un angolo di paradiso battuto dai venti e dalle onde. La vegetazione, i profumi, la luce, le acque che la circondano evocano con forza la bellezza unica del mare del Salento.

Assolutamente da non perdere, la visita agli altri siti naturali di notevole interesse presenti nelle vicinanze, come la riserva naturale di Porto Selvaggio, Torre Inserraglio. Di seguito alcune proposte di soggiorno in villaggi e hotel della zona.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *