Il Parco delle Querce a Castro, importante sito naturale oggetto di tutela

Il Parco delle Querce a Castro, importante sito naturale oggetto di tutela

Il parco delle Querce o della Scarra è prossimo al centro abitato di Castro Marina, si trova in un’area cinta da muretti a secco e in posizione elevata rispetto al mare. E’ un bosco di lecci di notevole interesse, anche perché rara testimonianza dei lembi boschivi lungo la fascia costiera orientale del Salento.

Si costituisce da una ricca vegetazione di alberi di alto fusto, quasi esclusivamente querce di antica piantumazione, e da un fitto sottobosco dove sono presenti le tipiche essenze della macchia mediterranea. All’interno del bosco, sul lato destro si trova un viottolo stretto e ombreggiato, idoneo per il passeggio e la sosta, che costeggia un canale naturale di raccolta delle acque piovane.

La parte centrale è quasi priva di vegetazione ed è delimitata da alberi alti di querce, e da arbusti tipici della macchia mediterranea. E’ diviso in due parti, una zona pianeggiante a nord-est ed una rocciosa e scoscesa a sud-ovest e da un canale, parallelamente al quale si articolano due percorsi. La parte pianeggiante è caratterizzata dalla presenza di notevoli esemplari di leccio con tronchi anche di 1 metro di diametro, quella scoscesa più fitta e impenetrabile; nel sottobosco di alloro, biancospino comune, terebinto e nespolo selvatico, e dominato dall’edera comune, è presente l’elleborine minore, un’orchidea molto rara e la scrofularia annuale, specie molto diffusa nel Salento.

Il bosco, inoltre, ospita un numero elevato di specie di interesse ornitologico, tra le quali il pettirosso, l’occhiocotto, la tortora, l’upupa, la civetta, l’usignolo e il fringuello.

Rappresenta un importante sito boschivo della zona, infatti numerosi negli anni sono stati i lavori e gli interventi finalizzati alla valorizzazione e alla conservazione del bosco. Infatti lo stesso bosco, per il suo notevole interesse naturale è stato inserito in numerosi progetti dell’Unione Europea a favore della tutela e valorizzazione dei boschi e della macchia mediterranea. Gli stessi programmi europei hanno consentito al bosco di non subire alterazioni e non essere deturpato da atti vandalici. Con l’obiettivo primario di non alterare in alcun modo l’equilibrio naturale dell’area boschiva e di salvaguardare il patrimonio vegetale esistente. Il bosco nelle giornate miti e d’estate rappresenta il luogo d’incontro per famiglie e comitive di amici grazie all’esistenza al suo interno di un parco giochi per bambini e al chioschetto bar che si trova vicino l’entrata.

Oltre al Parco delle Querce a Castro, altri importanti interventi hanno portato alla salvaguardia e alla valorizzazione del paesaggio rurale nelle immediate vicinanze, il canale naturale “Lama” tra i comuni di Ortelle e Castro, dove si sviluppa il letto delle acque piovane, attraverso la realizzazione di un itinerario storico-ambientale con la funzione di connettere la costa e il suo turismo con le zone interne all’area oltre che alla conservazione e valorizzazione di un paesaggio rurale tipico dell’area.

Il Salento sempre più rappresenta una terra non solo accumunata al sole e alle bellissime coste che vedono l’alterarsi tra bianche distese di sabbia o incantevoli scogliere, ma sempre più si sta riscoprendo terra di notevole importanza naturalistica con le sue numerose aree naturali protette come i Laghi Alimini, sul litoarale di Otranto; le Cesine, l’oasi protetta dal WWF; il bosco del Rauccio; il Parco Litorale di Ugento e il Parco Naturale Regionale dell’Isola di Sant’Andrea a Gallipoli.

Il Parco delle Querce a Castro rappresenta uno degli itinerari naturali da non perdere quando si è in vacanza nel Salento. Le nostre proposte di Hotel, B&B, case vacanzavillaggiresidence e ville con piscina presenti in zona.

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *