Meravigliosa gita in barca nel Salento…dallo Ionio all’Adriatico!

Meravigliosa gita in barca nel Salento…dallo Ionio all’Adriatico!

Non sono qui per raccontarvi dettagliatamente la mia vacanza nel Salento…diciamo che tra alti e bassi è andato tutto bene! Una cosa però…ricorderò più di tutte, la  meravigliosa gita in barca. Quattro ore intense in questo mare incantato.

Ero con i miei genitori, alloggiavamo in un hotel nella marina di Pescoluse, ed è stata proprio gentilissima Elisa, la receptionist a consigliarci questa escursione. Siamo partiti alle 9 del mattino dal porto di Torre Vado a bordo di una motonave e, in tutto, eravamo circa una quarantina di persone.

Un giro lungo e interessante che ci ha permesso di ammirare sia le bellezze del mar Ionio che il mare Adriatico.

Uscendo dal porto ci siamo allontanati dalla spiaggia sabbiosa per avvicinarci sempre di più alla zona scogliosa. A bordo una simpaticissima guida che ci ha illustrato tutto il paesaggio con descrizioni dettagliate, racconti e leggende. Nelle vicinanze di San Gregorio abbiamo rallentato per ammirare una villa bellissima e ci è stato spiegato che un tempo era una torre costiera risalente al periodo fascista, dove si pensa abbia soggiornato Benito Mussolini.

Più avanti, dopo la marina di Felloniche siamo arrivati alla Grotta del Drago. Sapevo che questa zona vicino Santa Maria di Leuca era rinomata per le numerose grotte marine ma non avevo idea di quanto potessero essere belle e suggestive, ricche di storie e aneddoti. Per esempio la Grotta del Drago è chiamata così per la sua somiglianza alla testa di un drago che si può notare entrando con la barca sulla parete sinistra.

Da qui ci siamo diretti verso la Grotta della Stalla, antico riparo per i pescatori, la Grotta dei Giganti nella quale sono state ritrovate ossa di un elefante preistorico, e poi la Grotta Tre Porte, la Grotta del Fiume ecc. Pian piano, mentre io ascoltavo attentamente la descrizione e papà fotografava all’impazzata e con la faccia stupita e meravigliata di un bambino, ci siamo avvicinati al porto di Leuca. Qui delle ville sfarzosissime ed eleganti risalenti all’ottocento.

Ville enormi, ognuna con un proprio stile architettonico e con una decorazione unica. Da qui si nota l’aspetto estremamente nobile e lussuosa di questa città e delle famiglie che vi risiedevano una volta. Ma ciò che incanta sono le tante leggende legate a ognuna di esse e che la guida ha voluto raccontarci.

Da qui ci siamo spostati verso la parte adriatica e proprio all’incrocio dei due mari la barca ha rallentato per permettere a tutti di osservare attentamente la forma delle grotte, diversa da quelle precedenti. Su questo lato infatti, erano altissime e strette. Mio padre era arrivato già a un centinaio di foto.

Tutto lo affascinava e lo incuriosiva…e come dargli torto. Grotta Verdusella, Grotta della Vora, Grotta del Soffio dalla quale fuoriescono soffi d’acqua. Qui la barca si è fermata e siamo scesi tutti per un bagno rinfrescante. Ci voleva proprio…l’acqua era piacevolmente fredda e aveva dei colori pazzeschi…tra il verde a l’azzurro! Una bella nuotata e una visione pazzesca sui fondali, grazie alla mia maschera onnipresente! Il tutto, sempre accompagnati dal personale di bordo e poi su in barca per ritornare alla base.

Il ritorno è stato più che piacevole direi…ci hanno offerto le friselle al pomodoro, vari tipi di pane tipico della zona, frutta e vino a volontà.

Bhè…gita favolosa! Stanchi ma entusiasti siamo ritornati nel nostro albergo, proprio per l’ora di pranzo.

Insomma…escursione che consiglio a tutti! Non so se ritorneremo nel Salento, i miei amano viaggiare molto e visitare posti nuovi, ma in ogni caso, il Salento, è la prima cosa che proporrò per le prossime vacanze.

In attesa di ritornarci, magari con i miei amici, le centinaia di foto scattate da papà mi faranno rivivere questi bellissimi ricordi!

Ringraziamo Francy94 da Castel Maggiore (BO) per aver condiviso con noi la sua esperienza di viaggio nel Salento (inviato il 14/09/2011). 

Invia il Diario della tua vacanza

Hai trovato utile questo articolo?

Altre proposte che potrebbero interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *